Comune di Porpetto, via Udine, 42 -33050- tel. 0431.60036 - 60484, fax 0431 60901



Il tuo percorso: HOME > Vivere il Paese > Stemma e Gonfalone


CENNI STORICI

Antichissime sono le origini storiche di PORPETTO.

Il paese aveva una rocca feudale, sorse intorno all'800 ed ebbe notevole importanza nella guerra fra il Patriarca d'Aquileia e i signorotti friulani: poi nelle continue guerre fra l'Austria e la Repubblica Veneta, secondo la parte abbracciata dai Frangipane, signori di Castello di Porpetto e di Tarcento.

Si rinvennero nel territorio oggetti preistorici, che ora figurano nel Castello di Cividale, monete romane e un danaro d'argento di Carlo il “grosso”, pure conservato nel detto museo.

Il progetto araldico si basa sui dati storici i quali riferiscono avere avuto Porpetto una rocca feudale ch’ebbe molta importanza nelle guerre fra il Patriarca di Aquileia e signorotti friulani.

(dal CENNO STORICO E BLASONATURA DELL’ARMA COMUNALE DI PORPETTO allegato alla delibera del Consiglio comunale n. 10  del  09.04.1949)

Stemma comunale

STEMMA COMUNALE

Stemma d’argento, al castello di rosso, merlato alla guelfa, aperto di nero, fondato su pianura di verde, accompagnato in capo da due spade di acciaio manicate di oro, poste in croce di S. Andrea, colle punte rivolte in basso. Ornamenti esteriori del comune.

Gonfalone

GONFALONE

Gonfalone: drappo partito di rosso e bianco, riccamente ornato di ricami d’argento e caricato delle stemma sopra descritto con l’iscrizione centrata in argento recante la denominazione del Comune. Le parti in metallo ed i cordoni saranno argentati.

L’asta verticale sarà ricoperta di velluto dei colori del drappo, alternati, con bullette argentate poste a spirale. Nella freccia sarà rappresentato lo stemma del Comune e sul gambo inciso il nome. Cravatta e nastri tricolorati dai colori nazionali frangiati di argento.